Altre lettere coreane di base

Clicca qui per un eserciziario su questa lezione (in Inglese).
Clicca qui per un PDF gratuito di tutte le lezioni contenute nell’Unità 0 (in Inglese).

Questa lezione è disponibile anche in DeutschEspañolРусскийFrançais e Português.

Nella nostra lezione precedente, abbiamo studiato le lettere di base dell’alfabeto coreano. Ci sono altre lettere che dovrai capire prima di poter procedere ulteriormente. Fortunatamente, adesso che hai le basi per formare le sillabe, il resto è solo un problema di memorizzare altre lettere dell’alfabeto.

La prima nuova lettera che imparerai può confondere all’inizio, ma è qualcosa che dovrai ricordare prima di poter andare avanti. La nostra nuova lettera è: ㅇ
Nella lezione precedente, hai imparato che le sillabe coreane sono sempre scritte in uno dei seguenti modi:

Pre-Studying 1/2

Hai anche imparato che la lettera in posizione 2 è SEMPRE una vocale, mentre le lettere nelle altre posizioni sono sempre consonanti. Sempre, sempre, sempre.

Questo significa che la lettera in posizione 1 è sempre una consonante (lo stesso vale per la lettera in posizione 3, se è presente). Ma significa che ogni sillaba deve sempre iniziare con una consonante? La risposta è: più o meno.

Quando la lettera ‘ㅇ‘ è nella posizione 1 nella sillaba, allora diventa silenziosa, e il primo suono che viene emesso è quello della vocale in posizione 2. Alcuni esempi:

안 = an
운 = un
온 = on
업 = eob

Grazie a questa lettera silenziosa, siamo in grado di seguire la regola che hai imparato in precedenza “la lettera in posizione 2 è SEMPRE una vocale”.

Ciò che rende la lettera ‘ㅇ’ leggeremente più insidiosa è il fatto che quando produce un suono diverso quando viene usata in posizione 3. Quando è messa in posizione 3, ha un suono che è simile a ‘ng’ in “joggiNG”, ma più dolce e leggermente gutturale. Per noi Italiani è un suono nuovo, e potete pensare a qualcosa che sia a metà tra il ‘ng’ di ‘joggiNG’ e il ‘gn’ di “GNocchi”. Alcuni esempi:

강 = kang
방 = bang
깅 = king
공 = kong

La lettera ㅇ può anche essere usata contemporaneamente in posizione 1 e 3:

앙 = ang

Oltre a questa lettera, ce ne sono altre che vanno imparate. Fortunatamente, ognuna di queste lettere è simile in aspetto e suono a quelle che hai già imparato. Sfortunatamente, questo può anche essere fonte di confusione per uno straniero, perché può essere difficile distinguere due lettere simili.

Le presenterò in gruppi:

gruppo
ㄱ        è la lettera che hai già imparato (k)
ㄲ        è una nuova lettera. È formata da dueㄱ messe una di fianco all’altra. Il suono è simile alla ‘ㄱ’ originale, ma più forte all’inizio. Per un Italiano è simile a una doppia ‘g’ dura, come in “raGGomitolarsi”, ma è importante ricordare che questa lettera può anche trovarsi all’inizio di una sillaba, e in quel caso il suono rimane simile: per un Italiano però diventa difficile dato che per noi la doppia ‘g’ esiste solo tra due vocali, e mai all’inizio di una parola. In romaji viene scritta come ‘kk’
ㅋ        è un’altra nuova lettera. In Italiano suona come una doppia ‘c’ dura, come in “raCChetta”. In romaji viene scritta come ‘k’

 

gruppo
ㅂ       è la lettera che hai già imparato (b)
ㅃ       è una nuova lettera. È formata da dueㅂ messe una di fianco all’altra. Il suono è simile alla ‘ㅂ’ originale, ma più forte all’inizio. Per un Italiano è simile a una doppia ‘b’, come in “arraBBiarsi”, ma è importante ricordare che questa lettera può anche trovarsi all’inizio di una sillaba, e in quel caso il suono rimane simile: per un Italiano però diventa difficile dato che per noi la doppia ‘b’ esiste solo tra due vocali, e mai all’inizio di una parola. In romaji viene scritta come ‘bb’
ㅍ        è un’altra nuova lettera, che per un Italiano suona molto simile a una doppia ‘p’ come in “aPPartamento”. In romaji viene scritta come ‘p’

 

gruppo
ㅈ       è la lettera che hai già imparato (j)
ㅉ       è una nuova lettera. È formata da dueㅈ messe una di fianco all’altra. Il suono è simile alla ‘ㅈ’ originale, ma più forte all’inizio. Per un Italiano è simile a una doppia ‘g’ dolce, come in “aGGiornare”, ma è importante ricordare che questa lettera può anche trovarsi all’inizio di una sillaba, e in quel caso il suono rimane simile: per un Italiano però diventa difficile dato che per noi la doppia ‘g’ esiste solo tra due vocali, e mai all’inizio di una parola. In romaji viene scritta come ‘jj’
ㅊ       è un’altra nuova lettera, che per un Italiano suona molto simile a una doppia ‘c’ dolce, come in “aCCerchiare”. In romaji viene scritta come ‘ch’

 

gruppo
ㄷ       è la lettera che hai già imparato (d)
ㄸ       è una nuova lettera. È formata da dueㄷ messe una di fianco all’altra. Il suono è simile alla ‘ㄷ’ originale, ma più forte all’inizio. Per un Italiano è simile a una doppia ‘d’, come in “aDDirittura”, ma è importante ricordare che questa lettera può anche trovarsi all’inizio di una sillaba, e in quel caso il suono rimane simile: per un Italiano però diventa difficile dato che per noi la doppia ‘d’ esiste solo tra due vocali, e mai all’inizio di una parola. In romaji viene scritta come ‘dd’
ㅌ       è un’altra nuova lettera, che per un Italiano suona molto simile a una doppia ‘t’ come in “aTTaccare”. In romaji viene scritta come ‘t’

 

gruppo
ㅅ       è la lettera che hai già imparato (d)
ㅆ       è una nuova lettera. È formata da dueㅅ messe una di fianco all’altra. Il suono è simile alla ‘ㅅ’ originale, ma più forte all’inizio. Per un Italiano è simile a una doppia ‘s’, come in “aSSicurare”, ma è importante ricordare che questa lettera può anche trovarsi all’inizio di una sillaba, e in quel caso il suono rimane simile: per un Italiano però diventa difficile dato che per noi la doppia ‘s’ esiste solo tra due vocali, e mai all’inizio di una parola. In romaji viene scritta come ‘ss’

.

.

Come ho spiegato in precedenza, in un certo senso queste nuove lettere sono semplici, dato che si basano su lettere che conosci già. Allo stesso tempo, possono confonderti perché alcune di queste nuove lettere suonano in maniera simile a quelle precedenti.

Tutte le nuove lettere che hai imparato possono formare delle sillabe, proprio come quelle che hai studiato nella lezione 1. Per esempio:

ㄸ = dd
ㅏ = a
ㅇ = ng
ㅏ è verticale, per cui se formassimo una sillaba dovremmo scrivere: 땅 (ddang)

ㅌ = t
ㅗ = o
ㅇ = ng
ㅗ è orizzontale, per cui se formassimo una sillaba dovremmo scrivere: 통

La tabella seguente, proprio come le tabelle introdotte nella lezione precedente, ti mostrerà come combinare le lettere che hai imparato in questa lezione per formare delle sillabe.
La prima tabella ti mostra tutte queste nuove lettere (più quelle della Lezione 1) senza l’uso di una consonante finale.

Ripeto, nonostante sia importante familiarizzarsi con i modelli di costruzione delle sillabe, non devi memorizzarne nessuno. Tutti i modelli ed esempi che seguono possono essere trovati nelle parole che imparerai.
Inoltre, fai attenzione a come puoi ascoltare ognuna delle nuove consonanti con tutte le vocali che hai imparato fino a questo punto.

 

Anche per qualcuno che ha studiato Coreano per anni, è davvero difficile sentire le differenze tra: ㄱ, ㄲ e ㅋ; ㅈ, ㅉ e ㅊ; ㅂ, ㅃ e ㅍ; ㄷ, ㄸ e ㅌ; e ㅅ e ㅆ. Se conosci una persona coreana, chiedile di pronunciare parole che contengano queste lettere, per abituarti a distinguerleo. Non è facile, ma allo stesso tempo per il momento non è così fondamentale.

Per esempio prova a sentire la differenza tra:

ㄱ, ㄲ e ㅋ

È relativamente facile distinguere “ㄲ” dalle altre, ma ㄱ e ㅋ suonano sostanzialmente in maniera simile.

Nella lezione precedente, ho creato diverse tabelle per presentare tutte le sillabe che possono essere create usando le lettere introdotte nella Lezione 1. Adesso, nella Lezione 2, avendo introdotto 10 nuove consonanti, presentare tutte le sillabe possibile sarebbe superfluo.
Invece, ho creato una tabella che mostra tutte le consonanti e le vocali, quando sono usate con la ‘ㅇ’ come consonante finale.

Come nella prima lezione, quando una sillaba è anche allo stesso tempo una parola di senso compiuto, viene sottolineata ed evidenziata. Se passi il puntatore del mouse su queste parole, verrà mostrata la traduzione.

Ultima lettera: ㅇ

 

Spero che tu non sia troppo confuso, perché ci sono altre lettere che devi imparare. Nella prossima lezione, imparerai le ultime lettere che devi conoscere prima di iniziare a studiare parole e frasi. Ti consiglio di esercitarti a scrivere più “blocchi” possibili usando le nuove lettere che hai imparato. Prima di procedere con la prossima lezione, dovresti essere in grado di:

  1. Riconoscere le nuove consonanti che ti sono state.
  2. Formare sillabe mettendo insieme vocali e le nuove consonanti.

Continua con la prossima lezione. Oppure,
Clicca qui per un eserciziario (in Inglese) su questa lezione.

Se hai domande o commenti, partecipa al Forum (in Inglese)!